Rimini, ponte Immacolata da tutto esaurito

Ponte dell’Immacolata, Rimini fa le “prove generali” in vista del Capodanno più lungo del mondo. Alberghi pieni al 90 per cento, una percentuale che in vista del periodo clou viene confermata o addirittura ampliata. Alcuni hotel possono vantare già il “tutto esaurito” e per il momento le prenotazioni corrono a pieno ritmo.

Vento in poppa

«Viaggia verso il 90 per cento il riempimento dei circa 350 alberghi aperti a Rimini in occasione del lungo ponte dell’8 dicembre». È la stima che il sindaco Jamil Sadegholvaad ha affidato ieri mattina alla sua pagina Facebook. Una specie di “biglietto da visita” per un appuntamento di avvicinamento alle tappe salienti del Capodanno più lungo del mondo con i suoi 150 eventi distribuiti nei trenta e più giorni di festa.

«Secondo le stime degli operatori – rimarca il primo cittadino – la presenza di eventi di grande richiamo come quelli religiosi organizzati da Rinnovamento nello Spirito e Comunione e Liberazione oltre a Ginnastica in Festa Winter Edition, spingono le prenotazioni che vanno ad aggiungersi a quelle dei turisti che scelgono Rimini per il ponte dell’Immacolata».

Il grado di riempimento alberghiero in questi primi giorni di dicembre viene definito un buon viatico. «Numeri che fanno ben sperare per un dicembre superiore alla media degli anni passati, anche in vista del Capodanno che sta registrando grande interesse, con alcuni hotel già al completo e con una media di presenze di almeno tre notti».

La morale del sindaco è sempre quella. «I dati straordinari del Ttg, di Ecomondo, del ponte di Ognissanti e degli eventi internazionali come quelli che si sono appena conclusi dei Fim awards e dei mondiali di danza sportiva, mettono in evidenza come, al di là della stagione turistica, il sistema Rimini con la sua attrattività e la programmazione di eventi fieristici e congressuali va sempre più verso il turismo 365 giorni all’anno».

“Pronti, si parte”

Se continua così il Capodanno ha tutte le caratteristiche per tramutarsi in un successo. «Oltre ai 350 alberghi aperti già in questo periodo dell’anno – spiega Antonio Carasso, presidente di Promozione alberghiera – riceviamo segnali di altre aperture e alla fine si dovrebbe toccare quota 400. In vista del Capodanno le richieste sono molte e molte sono anche le conferme. Diversi alberghi sono già al completo, mentre tanti altri lo sono al 50 per cento. Le note positive sono rappresentate dal fatto che a Rimini le persone si fermano dai tre ai quattro giorni» mentre in località vicine non si va oltre le due giornate.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui