Rimini, nuova pista ciclabile dalla stazione all’ospedale

Rimini, nuova pista ciclabile dalla stazione all'ospedale

RIMINI. Con la nuova pista ciclabile di via Roma si amplia e potenzia la rete ciclopedonale della Città. La Giunta comunale ha infatti approvato il progetto esecutivo della nuova infrastruttura ciclabile che collegherà lungo l’asse via Roma – Ugo Bassi – Settembrini la stazione ferroviaria all’ospedale. 2.710 metri realizzati in sede propria che oltre ai due poli consentiranno – attraverso la nuova e importante infrastruttura per la mobilità sostenibile – la connessione con percorsi ciclabili esistenti e di progetto sia di penetrazione dalla periferia verso il centro città ed alla marina – e il completamento di collegamento longitudinale parallelo alla fascia costiera per connettere la zona sud e la zona nord di Rimini, integrandosi con percorsi ciclabili esistenti e con quelli in corso di realizzazione come l’asse ciclabile su via Coletti e le infrastrutture ciclabili dei lungomari nord e sud. Nello specifico, il tratto che, con una spesa di 700.000 euro finanziata attraverso il Fondo Sviluppo e Coesione Infrastrutture 2014-2020, andrà a collegare poli attrattori di rilevante importanza urbana come il Centro Storico, la Stazione FS e Bike Park, il Centro Studi, l’Ospedale, il MetroMare, una Scuola Primaria ed una Scuola per l’Infanzia, il Mercato Ambulante settimanale ed il Mercato Coperto.   

Nello specifico la nuova pista ciclabile sarà bidirezionale in sede propria e correrà sul lato mare di via Roma – via U. Bassi – via Settembrini, eccetto alcuni brevi tratti di raccordo alle intersezioni dove è prevista la regolamentazione come percorso ciclabile e pedonale promiscuo. Le corsie ciclabili saranno separate da riga discontinua e simbologia adeguata. In corrispondenza delle intersezioni veicolari, la pista ciclabile non sarà interrotta in quanto saranno previsti attraversamenti ciclabili e pedonali che permettono la continuità del percorso. Parzialmente ristrutturato e adeguato anche il marciapiede esistente lato mare contiguo alla nuova pista ciclabile, nonché gli interventi necessari per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Rientra nel progetto anche la messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali che insistono sull’asse di via Roma – via Ugo Bassi e via Settembrini interessato dal percorso ciclabile.

Il progetto prevede la modifica della sede stradale nel tratto da viale Tripoli a via Fada da due corsie per senso di marcia ad una corsia per senso di marcia, che manterranno una larghezza superiore a 5 metri per consentire l’eventuale sorpasso dei mezzi di emergenza. Modificata anche l’intersezione via Pascoli – via Ugo Bassi su cui sarà realizzata una nuova rotatoria, prevista negli interventi di fluidificazione del ‘fila dritto’ che permetterà la riduzione della velocità del traffico veicolare rispetto al tradizionale incrocio semaforizzato e l’allargamento dei marciapiedi in prossimità dell’incrocio, consentendo una maggior sicurezza agli attraversamenti pedonali e ciclabili.

Contestualmente l’amministrazione sta lavorando per entrare nella disponibilità delle aree attigue alla scuola d’infanzia Il Volo, al fine di realizzare un parcheggio destinato alle esigenze della struttura scolastica. “Un progetto – è il commento dell’assessora alla mobilità del Comune di Rimini, Roberta Frisoni – strategico, in grado di ampliare ulteriormente gli interventi a favore e sostegno della mobilità sostenibile che ci vedono impegnati proprio in questi mesi con interventi nuovi ed importanti quali la riqualificazione del lungomare nord – ai nastri di partenza – la cantierizzazione della ciclabile su via Coletti, e la realizzazione delle progettualità  legate alla valorizzazione del nodo stazione, con la nuova piazza antistante la stazione ferroviaria in corso di realizzazione e i nuovi servizi attivati come il Bike Park e il Metromare. Con la realizzazione di questo intervento andiamo a collegare a favore della mobilità attiva importanti attrattori della Città dalla stazione all’ospedale, passando per il centro studi, il mercato e la nuova velostazione. E’ un percorso studiato in modo integrato ad altre progettualità e pianificazioni in corso come gli interventi che insisteranno sulla zona del Centro Studi nelle azioni previste dal Collegato Ambientale. Il percorso individuato è incluso nell’itinerario della Ciclovia Adriatica della Rete delle Ciclovie Regionali dell’Emilia-Romagna, coerentemente con le politiche di sviluppo degli itinerari ciclabili urbani, previsti nelle linee guida del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS). E’ un progetto che si inserisce all’interno di un piano generale di azioni dunque ad iniziare da quelle per il risanamento della qualità dell’aria e per la riqualificazione urbana della città, considerando strategico lo sviluppo di un nuovo modello di pianificazione della mobilità sostenibile nell’ottica di dare un impulso sempre maggiore alle iniziative finalizzate a limitare l’uso dell’auto ed incentivare l’uso di mezzi alternativi. E’ un progetto, tengo a sottolinearlo, – dice ancora Frisoni – che consentirà di creare una infrastruttura dedicata e sicura ai tanti bambini e ragazzi che quotidianamente si spostano in bici su questa direttrice per andare a scuola o per recarsi ad attività sportive e ludiche, così come a tutti coloro che si spostano e si sposteranno su questo asse in bici per lavoro o magari per andare in centro e al mercato”.

Durante l’intero periodo dei lavori per la realizzazione della nuova ciclabile via Roma continuerà a svolgere la sua funzione di asse viario importante della viabilità cittadina, non essendo necessario la sua chiusura se non parziale in base allo stato d’avanzamento dei cantieri.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *