Rimini, picchia la moglie con il cric: condannato a 5 anni

Rimini, picchia la moglie con il cric: condannato a 5 anni

Aveva denunciato il marito per averla picchiata e, nonostante avesse ritratto tutto davanti al giudice, l’uomo era stato condannato per maltrattamenti familiari alla pena, sospesa, di cinque mesi e venti giorni. Il tempo di uscire dall’aula e i due si erano rimessi insieme e hanno fatto anche un altro figlio, ma ben presto la vena violenta dell’uomo è tornata a galla costringendo la moglie a correre dai carabinieri e affidarsi alla protezione di un’associazione che le ha trovato un alloggio “segreto” per sfuggire alla vendetta del consorte. Una volta l’avrebbe anche aggredita in macchina utilizzando il cric. Ieri lui, un muratore albanese di 37 anni, è stato condannato alla pena di cinque anni e tre mesi di reclusione.

I particolari sul Corriere Romagna in edicola

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *