RIMINI. Con l’accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale è finito in manette a Rimini un cagliaritano di 43 anni, Gli agenti di una Volante della questura sono intervenuti domenica 29 novembre, alle 21, in un albergo di viale Bari, per una “lite tra fidanzati”. L’uomo, poco prima, aveva schiaffeggiato la fidanzata nella hall e, nel tentativo di trattenerla, l’aveva spinta a terra facendola cadere. La donna, battendo la faccia contro un bidone, si è procurata una ferita. All’arrivo della pattuglia in albergo, l’uomo ha impugnato un guinzaglio a catena e lo ha fatto roteare minacciosamente vicino al volto insanguinato della fidanzata, impedendo agli agenti di avvicinarlo. Il cagliaritano si è poi scagliato prima contro l’albergatore e poi contro gli stessi poliziotti che l’hanno arrestato.

Argomenti:

arrestato

rimini

violenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *