Rimini. Pd: corteo “negazionisti” pericoloso ma altri partiti muti

A Rimini, domani, è in previsione “la manifestazione dei ‘negazionisti’, e il solo pensiero mi mette i brividi”. La consigliera regionale del Pd in Emilia-Romagna Nadia Rossi va all’attacco del corteo previsto per domani del movimento “Romagna per la Costituzione”, non risparmiando critiche alle forze politiche che non hanno raccolto i vari appelli di “autorevoli esponenti del Partito democratico ai cittadini e alle istituzioni per evitare la manifestazione di domani”. Un’iniziativa, incalza la consigliera “pericolosa per la pochezza e per la visione distorta del messaggio che la muove”. Anche il ricercatore riminese Giacomo Gorini, impegnato allo Jenner Institute di Oxford per lavorare al vaccino anti-covid, ricorda infatti Rossi, “ha sottolineato la pericolosità di un’iniziativa di questo tipo”. Intanto, incalza, “continua a crescere il numero di contagi, mentre lo Stato, le Regioni, i Comuni stanno lavorando per cercare di arginare l’epidemia e salvaguardare il sistema sanitario”. Di fronte a questo, il corteo di domani in piazza Cavour è “uno schiaffo a chi piange i propri cari, un insulto ai medici, infermieri, operatori, che stanno dando l’anima negli ospedali, uno sfregio alla legge e alla stragrande maggioranza dei cittadini, lavoratori e studenti che fanno sacrifici per rispettare le regole”. E “non mi si venga a parlare di libertà di parola e di manifestazione del pensiero- chiosa- se siamo nuovamente in una situazione critica è anche a causa di coloro che hanno infranto delle regole, fregandosene di quelle norme di condotta anche basilari indispensabili per preservare la salute della comunità”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui