Rimini. Parco Murri, i residenti lanciano l’allarme degrado

È una sorta di ritorno al passato che nessuno stava rimpiangendo quello denunciato dall’Associazione di promozione sociale Murri. Dopo un’estate di tregua, quella del 2021 – grazie a numerosi eventi organizzati in zona -, l’area dell’ex colonia è tornata luogo abituale di bivacco di sbandati. Il risultato non è propriamente edificante. Degrado diffuso, ovviamente, spaccio di droga, urla e schiamazzi di vario genere a tutte le ore del giorno e della notte, persino lanci di bottiglie. «Un parco tristemente trasformato in latrina a cielo aperto». La presidente dell’Associazione Murri, Raffaella Rinaldi, denuncia con un certo rammarico lo stato di abbandono del parco attorno all’ex colonia ma soprattutto riferisce di avere tentato di bussare alla porta del sindaco Jamil Sadegholvaad per chiedere aiuto senza ottenere risposta. «Chiediamo gli street tutor per la zona sud di Rimini e in particolare per l’area Murri – spiega Rinaldi -. Purtroppo siamo tornati indietro: nell’estate del 2021 i tanti eventi organizzati hanno tenuto lontano presenze che consideriamo indesiderate e incompatibili con il turismo: da quel parco devono passare le famiglie coi bambini per andare al mare. Quest’anno, a causa dell’assenza di qualsiasi iniziativa pubblica, sono tornate a bivaccare in pianta stabile dalle sei alle otto persone».

I residenti della zona si domandano se le quattro telecamere di videosorveglianza che ci sono in zona siano effettivamente funzionanti. «Viene da chiederselo perché non viene effettuato mai un intervento. Abbiamo segnalato questa situazione all’Urp (ufficio relazioni con il pubblico) senza ottenere alcun risultato e nonostante numerosi tentativi non siamo riusciti a farci ricevere dal sindaco». A sostegno dell’Associazione Murri interviene anche il Lions Club, per voce di Fabrizio Botteghi: «La mancanza di eventi finisce per fare agire indisturbato chi bivacca, sporca e rende insicuro un parco pubblico. Serve una soluzione». e.a.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui