Rimini, nuovi uffici anagrafe a Miramare e sede della Polizia Locale a Corpolò

Sportelli per i servizi civici e una nuova sede dislocata per la Polizia Locale a Corpolò, nuovi uffici dell’anagrafe a Miramare, spazi per aggregazione ed educazione a monte della Statale 16: è un’istantanea di quella che sarà la nuova mappa dei servizi diffusi sul territorio comunale, un percorso che andrà via via implementandosi e che nei prossimi mesi vedrà l’apertura di nuovi servizi per il pubblico da nord e sud della città. Un programma che ha l’obiettivo avvicinare il Comune ai cittadini e che compie un passo avanti a seguito dell’individuazione da parte della Giunta comunale di alcuni degli spazi che andranno ad accogliere sportelli, uffici e servizi.  

Nelle scorse settimane si è infatti conclusa l’indagine conoscitive di mercato necessaria per individuare gli immobili dove insediare gli uffici decentrati del Settore Servizi Civici, del Dipartimento Servizi di Comunità, del Settore Polizia Locale, del Settore Educazione, sulla base delle esigenze logistiche espresse dai medesimi Settori. Ipotesi vagliate dalla Giunta comunale, che nella seduta di ieri ha dato mandato di procedere per l’acquisizione della nuova sede di Corpolò (tra via ZaccagniniVia Caduti del Soccorso Aereo), uno spazio di circa 435 mq che andrà ad accogliere il distaccamento della Polizia Locale e la delegazione anagrafica.

È invece in piazza Decio Raggi l’immobile di Miramare circa 130 mq individuato per accogliere gli uffici dei servizi civici. In entrambi i casi, grazie alla disponibilità del privato e data la strategicità delle sedi, si procederà con la trattativa per l’acquisizione e una volta entrati in possesso degli spazi Anthea effettuerà gli interventi necessari alla predisposizione dei locali per gli uffici.  

Sarà invece destinato ad accogliere attività di formazione ed educazione il nuovo spazio individuato a monte della Statale 16, tra via Marecchiese e via Perticara (zona Padulli): circa 1000 mq tra piano terra e archivio al piano interrato che l’Amministrazione prenderà in locazione e in cui dovrebbe entrare già dalle prossime settimane.  

Sono inoltre in fase di valutazione alcuni spazi a Viserba che possano essere utilizzati per ampliare servizi già esistenti.  

“La strada tracciata è quella dei servizi di prossimità, avvicinando il Comune ai cittadini – commenta l’assessore ai servizi civici Francesco Bragagni – Abbiamo già compiuto un primo step, con l’imminente apertura entro la fine del mese della nuova delegazione territoriale di via Bidente, capace di servire un quartiere al centro di una importante crescita demografica come Villaggio Primo Maggio. Oggi avanziamo col progetto e diamo concretezza ad uno degli interventi centrali nel programma di mandato di questa Amministrazione, andando a individuare nuove sedi di servizi che per la loro collocazione possono essere di riferimento per un ampio bacino di cittadini, dalla zona sud all’entroterra. Abbiamo trovato immobili che rispondono alle nostre esigenze: locali ampi, accessibili, ben collegati e che possono essere messi in rete con altre attività già presenti, creando così nuovi poli di funzioni a servizio dei cittadini”. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui