Rimini. Nuove rotonde sulla Ss16, al lavoro per limitare i disagi

Prende forma il piano per limitare gli ingorghi sulla Statale 16 quando entreranno nel vivo i lavori per realizzare le due nuove rotatorie alle intersezioni con via Montescudo e la Consolare per San Marino: si parte in febbraio (dopo il Sigep) in via Montescudo, sono previsti in tutto 18 mesi di lavori. Nei giorni scorsi il Comune ha ha promosso un tavolo di lavoro aperto a tutti i soggetti coinvolti: dal Comune all’impresa costruttrice Cbr, fino ad Anas e Società autostrade. Un tema affrontato ieri mattina anche in Prefettura, in occasione del Comitato per l’ordine e la sicurezza.

Ieri in Prefettura

La priorità? «Mitigare, attraverso una efficace azione inter-istituzionale, gli inevitabili disagi che andranno a verificarsi sui flussi veicolari e sulla circolazione in generale» si legge in una della Prefettura.

«È stata, pertanto, concordata la costituzione di un tavolo tecnico di coordinamento dinamico, nel quale verranno affrontate, oltre agli aspetti viabilistici, anche tutte le diverse questioni operative connesse all’andamento dei lavori».

Il tavolo che si riunirà periodicamente in Prefettura vedrà la partecipazione del Comune, Autostrade per l’Italia, Anas, polizia stradale, Provincia e polizia locale. Potrà essere integrato da altre amministrazioni o enti che, di volta in volta in relazione all’evoluzione delle opere, saranno interessati dalle conseguenti attività di coordinamento.

Il Comitato di ieri mattina, nel corso del quale «sono state elaborate le prime valutazioni anche per quanto concerne l’informazione alla popolazione», è stato esteso alla partecipazione dell’Ausl e Servizio Emergenza 118 e del trasporto pubblico locale (Start Romagna e Amr), dato che l’organizzazione dei lavori determinerà «rilevanti criticità sulla viabilità di tutto l’ambito comunale con ricadute, in particolare, nell’area urbana di Rimini – ove sono già operativi altri cantieri – oltre che sulla stessa strada Statale 16».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui