Rimini: nuove piste ciclabili, ponti e sottopassi

“Fila in bici” e “abbatti il muro” della Statale. Usa questo slogan l’assessora alla mobilità Roberta Frisoni, per illustrare i progressi della “Bicipolitana” e quindi la rete delle piste ciclabili che permette e permetterà ancora di più ai residenti di partire dalle frazioni più periferiche e raggiungere il centro e la spiaggia.

Tutti in bici
Quasi 130 chilometri di piste ciclabili per collegare la città attraverso una rete di percorsi sicuri e in particolare per superare l’ostacolo rappresentato dalla Statale 16 e arrivare in bici dai colli al mare. Sono diversi gli interventi in corso o pronti a partire, una rete cresciuta del 60% in nove anni e che nel 2021 arriverà a raggiungere i 129 chilometri di lunghezza, 50 in più rispetto al 2011.
«Una rete di collegamenti ciclabili che potrà fare il salto di qualità con la realizzazione dei nuovi sottopassi ciclopedonali sulla Statale 16 in partenza nel 2021 – spiegano gli assessori alla mobilità e ai lavori pubblici Roberta Frisoni e Jamil Sadegholvaad – per mettere in connessione le zone di Villaggio I Maggio, via Montescudo, Grotta Rossa, via Covignano, con le zone a mare. Queste nuove infrastrutture, insieme ai lavori già realizzati e in corso sulle linee della Bicipolitana, consentiranno di “abbattere il muro della Statale” e di dare la possibilità a chiunque di arrivare camminando e pedalando in sicurezza dalle colline al mare».

Il ponte della Grotta rossa
In questa direzione va il progetto di fattibilità approvato dalla giunta per la realizzazione del nuovo ponte ciclopedonale di collegamento tra le sponde destra e sinistra del deviatore Ausa, nella zona della Grotta Rossa. Il ponte consentirà il collegamento tra le sponde destra e sinistra parallelo alla Consolare Rimini-San Marino e agevolerà gli utenti che provenendo da via della Gazzella dovranno proseguire il loro percorso lungo via Pomposa. Il nuovo ponte ciclopedonale, finanziato per circa 500mila euro con risorse del ministero delle infrastrutture, si integra con il percorso ciclabile naturalistico sugli argini destro e sinistro in corso di realizzazione: da via del Capriolo si arriverà fino al ponte sulla Statale 72, offrendo un collegamento ciclabile tra il quartiere residenziale della Grotta Rossa e la zona a mare della Ss 16 (Anello Verde, Centro storico, Marina) superando la Statale con il previsto sottopasso ciclopedonale, in carico a Società Autostrade nell’ambito delle opere compensative alla terza corsia.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui