Rimini. Movida violenta, il web finisce ai Raggi X

«Nonostante i numerosi impegni non abbasseremo la guardia». Il Questore Rosanna Lavezzaro rassicura la cittadinanza sul fatto che anche questo fine settimana su Rimini e Riccione «ci sarà un controllo straordinario del territorio». Referendum, elezioni a Riccione e Coriano, Superbike a Misano Adriatico questi gli appuntamenti istituzionali e sportivi su cui “vegliare” che assorbono decine di uomini e donne con la divisa, ma questo non impedirà di seguire l’ordine pubblico a 360°.

Servizi organizzati anche sulla base del monitoraggio del Web e di TikTok dove il nome della Perla Verde è particolarmente di moda tra le orde di giovani e giovanissimi magrebini di cui molti italiani di seconda generazione, che come un mucchio selvaggio stanno spaziando e creando apprensione in importanti località turistiche del Paese. «I messaggi che stiamo trovando – puntualizza il Questore – sembrano essere contrastanti. C’è infatti chi parla per esempio di quanto successo a Peschiera del Garda definendolo come di un episodio estemporaneo perché anche questa estate sarà Riccione la loro meta mentre altri sembrano dire che quest’anno si sposteranno su altri obiettivi». Di certo, per non saper né leggere né scrivere, già da tempo il monitoraggio della Rete è stato potenziato ed allargato al mondo dell’estremismo di destra che in città come Verona ha annunciato di voler scendere in piazza per difendere l’Italianità.

I facilitatori della movida

In tutto questo ieri sera era previsto l’esordio del servizio sperimentale di “Street tutor”. I facilitatori di strada, in tutto saranno 25 quelli impiegati che hanno il compito di intervenire sul fronte della sicurezza con un’azione di mediazione delle conflittualità, a tutela della convivenza civile, si muoveranno sull’asse piazzale Boscovich. lungomare Tintori fino a piazzale Fellini, ma nei prossimi tre mesi saranno interessate dal progetto anche altre zone della marina, del centro storico, di Borgo Marina e altre condivise con gli organi competenti e con gli operatori delle aree interessate.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui