RIMINI. Il pittore albanese Agim Sulaj è uno dei vanti dell’arte romagnola, in quanto riminese d’adozione dal 1993. E ora la Galleria dell’Immagine di Palazzo Gambalunga gli dedica una personale (8 febbraio – 1 marzo) che inaugura oggi dalle ore 18. Mostra incentrata su uno dei temi a lui più cari: le valigie, usate per descrivere la nostra umanità e il suo contrario. Sulaj è pittore e disegnatore satirico e narra storie della nostra contemporaneità inducendoci a guardare con occhi disincantati un tempo sociale e politico entrambi problematici. Una valigia, una vita che cambia: avviene quando il viaggio diventa di sola andata e in quella valigia è riposta la speranza di un approdo migliore e di una rinascita. Denuncia e poesia si fondono, pur a volte nella forzatura di una distorsione volutamente ironica. Con le sue opere ha vinto numerosi premi in giro per il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *