Rimini, morto Ettore Beraudi, storico avvocato

E’ scomparso martedì all’età di 85 anni Ettore Beraudi, uno degli avvocati civilisti più conosciuti ed apprezzati a Rimini. Si tratta di una grave perdita per il settore giurisprudenziale perché il legale riminese era un vero cultore del diritto, un amante dello studio e della ricerca, tant’è che uno dei suoi ultimi impegni professionali è stato come giudice onorario a Pesaro. Prima ancora aveva ricoperto il ruolo di consigliere d’amministrazione della Cassa di Risparmio di Rimini e non ha mai smesso di svolgere con grande passione l’attività di avvocato dal suo studio nel centro storico. Ma Ettore Beraudi era anche e soprattutto un campione di umanità, ricco come pochi di valori etici dai quali si è sempre fatto guidare, e di un’ironia finissima. Una chiacchierata con lui era sempre illuminante, sapeva arricchire lo spirito dei suoi interlocutori. Repubblicano convinto, era un uomo del secolo scorso, quindi tendenzialmente di alto livello culturale e spirituale, anche se di una spiritualità laica e civica. Nel suo studio sono passato come praticanti generazioni di avvocati ed ora la sua eredità in campo legale sarà presa dalla figlia Daniela. Emblematico il manifesto funebre nel quale si legge testualmente: “L’onestà fu il suo ideale, il lavoro la sua vita, la famiglia il suo rifugio”. I funerali avranno luogo sabato 15 gennaio alle 11 nell’Abbazia Santa Maria Annunziata Nuova di Scolca (San Fortunato Covignano).

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui