Rimini. Morto dopo la fuga dalla casa di riposo, aperta inchiesta

Abbandono di persona incapace. È l’ipotesi provvisoria del fascicolo a carico di ignoti aperto dalla procura di Rimini sulla tragica fine dell’anziano affetto da Alzheimer, morto di freddo a ridosso dell’area di un camping di Bellaria Igea Marina, poche ore dopo la fuga dalla casa di riposo che lo ospitava.

I familiari del pensionato, Antonio Brisigotti 93 anni di Macerata Feltria, infatti, all’indomani della tragedia che risale a quaranta giorni fa, avevano presentato un esposto alla magistratura con l’intento di fare chiarezza sulla dolorosa vicenda. «Non dichiareremo niente fino a quando gli accertamenti in corso non saranno ultimati» sottolineò la nipote. La procura è in attesa della relazione conclusiva del medico-legale, successiva all’autopsia. Il primo referto parlava di ipotermia, ma è chiaro che gli approfondimenti sulla fine dell’anziano potrebbero imprimere una svolta in un senso o in un altro all’inchiesta. Finora si tratta solo di un atto dovuto.

Antonio era arrivato nella casa di riposo bellariese il 5 febbraio, poche ore dopo era scappato una prima volta. In quell’occasione era stato ritrovato vicino alla stazione. Così non avvenne la sera di San Valentino: erano le 21,30 quando scattò la segnalazione ai carabinieri. Nonostante il grande impegno fu ritrovato morto 36 ore più tardi a poche centinaia di metri di distanza dalla struttura, nell’area del camping di via Cardano.

Indossava pantaloni, una camicia e un golf leggero, e ciabatte. Forse però sentendosi altrove, forse a casa, o nella sua stanza, si era tolto i vestiti come se dovesse coricarsi. Per ricercare il nonno scomparso la nipote aveva lanciato un disperato appello sui social rilanciato in rete e rapidamente divenuto virale. Tutti quelli che lo avevano raccolto avevano cercato di contribuire e sperato fino all’ultimo in un lieto fine. Purtroppo, invece, ci fu spazio solo per il dolore e la tristezza. Ora anche per l’inchiesta penale.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui