Rimini, minaccia un barista e prende a calci i poliziotti: arrestato

Domenica notte un equipaggio della sezione volanti della Questura di Rimini è intervenuta in via Popilia dove era stata segnalata la presenza di una persona molesta all’interno di un bar. Giunti sul posto gli agenti hanno subito notato un uomo, in evidente stato di agitazione, che stazionava sulla porta del bar. Dalla ricostruzione dei fatti, un italiano di anni 42, avrebbe chiesto insistentemente dei soldi al titolare del bar, per poi insultarlo e minacciarlo ad un suo diniego. L’uomo avrebbe così insistito fino all’arrivo degli agenti intervenuti contro i quali ha proferito frasi ingiuriose, fino ad arrivare a colpire uno degli operatori con un calcio e a danneggiare la volante a bordo della quale è stato accompagnato in Questura.

Giunto presso gli uffici della sezione volanti, il quarantaduenne ha continuato ad agire con una condotta violenta e oltraggiosa, non mancando di esternare minacce. L’uomo è stato, dunque, arrestato per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e denunciato per il reato di danneggiamento aggravato.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui