Rimini, minaccia i passanti e offende i poliziotti: scatta l’arresto

Lunedì sera la Polizia di Rimini ha arrestato un ragazzo italiano per il reato di Resistenza a Pubblico Ufficiale. Nello specifico, poco dopo le 22, una volante, mentre effettuava un controllo del territorio nei pressi della stazione ferroviaria, veniva fermata da alcuni tassisti, che riferivano che poco prima avevano visto un ragazzo che, con toni minacciosi, litigava con tre persone.

Gli agenti, immediatamente si mettevano alla ricerca del ragazzo, rintracciandolo subito dopo. Il giovane si mostrava molto agitato, con atteggiamento offensivo ed oltraggioso nei confronti degli agenti. Di conseguenza è stato accompagnato in Questura e tratto in arresto. Inoltre, è sttao denunciato in stato di libertà per il reato di oltraggio a Pubblico Ufficiale.

Oggi, a seguito del giudizio direttissimo al ragazzo è stato applicato l’obbligo di dimora e l’obbligo di presentazione alla P.G. nella città di residenza, nonché la prescrizione di permanenza notturna dalle ore 22 alle ore 06 nella propria abitazione. Inoltre, il Questore di Rimini ha adottato nei suoi confronti il foglio di via obbligatorio da Rimini.

.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui