Rimini: militare accusato di violenza sulla moglie

In casa imponeva regole da caserma: la rigidità era sempre stato un suo tratto caratteriale, esasperato a partire dal ritorno a una missione all’estero. Ma i guai del quarantenne militare a processo a Rimini sono legati soprattutto agli abusi sessuali che avrebbe inflitto alla moglie dopo che lei gli aveva comunicato la decisione di lasciarlo. La donna, stando al capo di imputazione, sarebbe stata violentata due volte nel giro di pochi giorni, nel settembre 2018. La denuncia risale proprio a quel periodo, mentre era in corso una burrascosa separazione che da consensuale si trasformò in giudiziale. L’articolo completo in edicola sul Corriere Romagna.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui