Rimini, “mi fa male il ginocchio” ma indica la gamba amputata al Pronto Soccorso

Nonostante la sua grave mutilazione lo costringa a muoversi su una sedia a rotelle, dopo aver messo a ferro e fuoco facendo danni per 10mila euro l’hotel Ariminum dov’era alloggiato, aveva fatto perdere le proprie tracce una volta rilasciato dalla Polizia. Il 40enne bosniaco ha però deciso di rifarsi vivo nel cuore della notte tra sabato e domenica, questa volta dando un segno dei suoi seri problemi di equilibrio mentale all’ospedale Infermi.

Erano le due quando il personale del pronto soccorso in servizio ha chiesto l’intervento delle forze dell’ordine. L’uomo, visibilmente fuori di sé, infatti, urlava di non sentirsi bene e chiedeva di essere visitato per un forte dolore al ginocchio. Peccato indicasse però quello della gamba amputata. Medico e infermieri inutilmente hanno cercato di farlo ragionare. La tranquillità in pronto soccorso è tornata quando nella sala d’attesa sono comparse le divise dei carabinieri del Nucleo radiomobile. Solo in quel momento ha smesso di urlare e se ne è andato.

Commenti

  1. il dolore era reale, perché quel fenomeno che non capite, si chiama arto fantasma. Senza giustificare il modo di fare naturalmente

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui