RIMINI. Scalda i motori il Metromare che collega Rimini a Riccione, dopo l’interruzione del servizio a causa dell’emergenza sanitaria. Il 25 luglio e non oggi, come previsto fino a qualche settimana fa, riprenderanno le corse con i mezzi sperimentali, mentre la prossima settimana sarà svolto il secondo round delle prove di collaudo dell’infrastruttura filoviaria realizzata per funzionare con i mezzi a trazione elettrica costruiti in Belgio, gli Exqui.City18T.
La prima prova di collaudo, spiega la Provincia di Rimini, prevista dalla procedura che porterà, “auspicabilmente entro l’anno”, alla messa in esercizio dell’infrastruttura e dei filobus snodati a trazione elettrica, si era svolta l’8 e il 9 luglio mentre la seconda si svolgerà nei prossimi giorni. Si “accelera” dunque la procedura in corso e fa ipotizzare che la sostituzione dei mezzi di Tper usati nella fase sperimentale con i nove filobus a trazione elettrica, che andranno a costituire a regime la flotta di Metromare, possa avvenire entro l’anno.

Argomenti:

collaudo

METROMARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *