Rimini, mense, palestre e scuole nuove. Pacchetto da 10 milioni di euro

RIMINI. Mense, palestre, laboratori, scuole nuove e altre che si spostano. Pronto un piano edilizio straordinario: 10 milioni di euro (fra Stato e Comune), 60 interventi e 15mila studenti coinvolti.

Scuola Montessori
È l’intervento più oneroso: 2,7 milioni di euro (metà finanziati dal Miur), più 715mila euro destinati alla palestra. Si tratta di una scuola nuova nuova, realizzata in via Cuneo, ora la Montessori è in via Marecchiese e il vecchio edificio col tempo è destinato alla demolizione. I lavori partono fra un paio di settimane e la conclusione è prevista per l’anno scolastico 2020-2021. Ovviamente – spiega l’assessore Mattia Morolli – stiamo parlando di una struttura all’avanguardia, antisismica, a energia “quasi zero”, materiali sostenibili, molto legno, “giardino verticale”, spazi per consentire la “scuola senza zaino” e la mensa, fondamentale per i rientri pomeridiani e quindi una didattica che va dal lunedì al venerdì. Una chicca, l’effetto Chamaleon: un rivestimento capace di restituire di notte l’illuminazione accumulata di giorno.

Scuola Gaiofana
Pronti 350mila euro. Si comincia a lavorare la settimana prossima per essere pronti a settembre per il nuovo anno scolastico. È previsto un ampliamento degli spazi nell’ordine del 60 per cento, con particolare riferimento a mensa, palestra e laboratori. Anche in questo caso l’obiettivo è quello di rispondere alle richieste di tempo pieno provenienti dalle famiglie del quartiere.

Scuola Rodari
In questo caso la finalità dell’intervento da 600mila euro è migliorare le prestazioni energetiche dell’istituto: si passa da classe E a classe A. Come? Vengono completamente rifatti l’involucro edilizio e la centrale termica. Il cantiere apre in luglio, per chiudere all’inizio del prossimo anno scolastico.

Scuola Santa Giustina
L’intervento in questo caso vale 350mila euro. Per fare che cosa? Nuove coperture, consolidamento murature, messa in sicurezza dei collegamenti tra scuola e palestra, rifacimento delle scale esterne. Si tratta di intervento di miglioramento strutturale – spiega Mattia Morolli – in grado di aumentare la sicurezza degli edifici, in linea con le nuove normative antisismiche.

Giardini sensoriali
Fedele alla linea che si impara di più all’aperto che davanti a un display, l’assessore annuncia che gli asili “Girotondo”, “Lucciola”, “Peter Pan” e “Galeone” potranno contare su Giardini sensoriali (200mila euro di investimento). Cosa sono? Un luogo in cui diventano protagonisti vista, olfatto, udito, tatto e gusto.

I progetti
Oltre alle “Ferrari” (l’avvio è previsto nell’estate del prossimo anno, per riuscire a tagliare il nastro in vista dell’anno scolastico 2021-2022), un milione di euro è destinato alla scuola di Miramare e 770mila euro alla “Boschetti Alberti”. Sono previsti adeguamenti strutturali. Spazi mensa sono previsti alle scuole “Fellini” e “Decio Raggi”. Mentre una ventina di scuola al termine dell’attuale anno scolastico sono coinvolte in interventi di manutenzione edilizia per 150mila euro.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui