Rimini. Medici sospesi, i Nas a caccia di chi lavora

Carabinieri del Nas di Bologna a caccia dei medici sospesi dall’Ausl Romagna e dagli Ordini dei medici provinciali che stanno continuando ad esercitare la professione di nascosto o “riciclandosi” sotto altre vesti, per esempio quella del naturopata, dove almeno due medici continuano a tenere aperti gli ambulatori visitando in qualità di naturopata. Una professione per la quale non serve la laurea in Medicina: il naturopata infatti è un operatore non medico, non formula diagnosi e non rilascia ricette ma si limita a fornire consigli su come utilizzare al meglio i rimedi naturali ritenuti più idonei per il miglioramento del benessere psicofisico.
Proprio ieri, su richiesta dei militari dell’Arma, l’Ordine dei medici di Rimini ha consegnato l’elenco dei professionisti sospesi, che in provincia sono 49, per agevolare i controlli.
L’articolo completo sul Corriere Romagna in edicola oggi

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui