Rimini, Maurizio Battista al Parco degli Artisti

«Per me tornare a Rimini è un po’ come tornare a casa… È una terra che amo, perché è dove ho passato per anni l’infanzia con la mia famiglia e dove ho i ricordi più belli della mia adolescenza. È uno dei luoghi che ho più nel cuore. Essere ripartiti con questa produzione insieme alle persone che lavorano con me e che mi accompagnano in questo piccolo viaggio significa aver intrapreso “un’impresa eroica”. Ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo deciso di ricominciare per davvero, ognuno di noi rinunciando in parte a qualcosa, ma con un fine più grande: quello di riprenderci la nostra vita e lasciarci trasportare dalla passione per questo lavoro».

Parole di Maurizio Battista, comico romano star della tv che arriva in Romagna con il suo “Che paese è il mio Paese” da lui scritto con Vittorio Rombolà, Alberto Farina e Gianluca Giugliarelli. Domani sera lo presenterà al Parco degli Artisti” di Vergiano.

«Tornare in pubblico –aggiunge Battista – sarà commovente, una grandissima emozione: ci sarà tanto da raccontare anche perché di cose accadute nell’ultimo anno e mezzo ce ne sono davvero molte. Qualcuno è stato temprato da questo periodo così complesso, qualcun altro ne è uscito distrutto. In ogni caso il risultato è stato un profondo cambiamento, per certi versi negativo, negli usi e nei costumi degli italiani. La nostra bella Italia è ancora “il paese dei santi, dei poeti e dei navigatori”?».

Le nostre incoerenze

Attraverso la sua esilarante comicità e il suo sguardo attento e scrupoloso, Battista analizza le contraddizioni, le incoerenze, le mode e le abitudini che fanno di questo Paese il Suo (e il Nostro).

«Tutto si svolgerà in estrema sicurezza, posti distanziati… sarà una festa tra amici con un caro amico – conclude Maurizio – . Le risate servono sempre e non guastano mai, anche se in quest’anno e mezzo di risate ce ne siamo fatti davvero poche… Adesso non ci resta che recuperare, scaliamo la marcia e andiamo avanti, sperando che tutto vada meglio! Troverete un Maurizio molto diverso, ancora più invecchiato di quanto fosse prima, con una certa quantità di tristezza in più, perché il Covid l’abbiamo avuto tutti in famiglia e di conseguenza anche con una maggiore coscienza: ma forse ora rideremo di più e meglio!»

Duilio Pizzocchiquesta sera a Longiano

Per Longiano Estate Eventi 2021, la rassegna di concerti e spettacoli che riempie i fine settimana longianesi di questo caldo agosto, non è solo musica: questa sera dalle ore 21 infatti, sarà di scena la comicità esilarante del comico Duilio Pizzocchi.

Duilio Pizzocchi, al secolo Maurizio Pagliari, nasce a Bologna nel 1957 e fin da bambino mostra propensione alla battuta, allo scherzo ed a ogni forma di divertimento. Già a vent’anni comincia a frequentare le Radio e le TV dell’Emilia-Romagna partecipando a programmi umoristici: nascono così le prime macchiette, come Duilio Pizzocchi, imbianchino ferrarese che vive in un mondo di barzellette. Poi arrivano altri personaggi come Cactus, Donna Zobeide, Ermete Bottazzi, la Novella, Eddy Collante, Stefano Pedrazzi, Mefistocchi. Con questo corredo Duilio è presente nelle TV locali e nazionali – Maurizio Costanzo Show e Zelig, ad esempio – oltre a occasioni live in teatri e feste di piazza. Nel 1992 crea il fortunato Costipanzo Show, varietà comico tuttora vitale in cui trova particolare sintonia col collega Giuseppe Giacobazzi, col quale propone spesso esibizioni in duo.

L’accesso allo spettacolo è gratuito. Sarà necessario esibire il “green pass” oppure, in alternativa, la certificazione di un test molecolare o antigenico rapido con risultato negativo (con validità 48 ore). In piazza Tre Martiri saranno disponibili per il pubblico circa 300 sedie distanziate, nel rispetto delle norme sanitarie in corso, con ingressi contingentati. Non si prendono prenotazioni.

Info: 0547 1825240; 665484

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui