Rimini, mamma e due figli pestati in strada dal branco

«Aggrediti senza un perché da un gruppo di dieci ragazzi albanesi». Madre cinquantenne e due figli di diciotto e quindici anni, in vacanza sulla riviera romagnola, sono rimasti feriti in un pestaggio accaduto davanti alla pasticceria “Giorgetti”, in via Mar Adriatico e Bellaria Igea Marina. È accaduto l’altra notte.
La famiglia, che risiede in provincia di Como, è in vacanza da qualche giorno per godersi le ferie in tranquillità. I due adolescenti sono i classici bravi ragazzi, studenti, che si divertono con giudizio. Serata in giro assieme, nonostante la differenza di età, poi ultima tappa per assaporare un bombolone caldo nella pasticceria più vicina all’appartamento estivo dove li aspetta la mamma, prima di andare a dormire. È lei, ancora sveglia in attesa del ritorno dei figli, che li sente gridare, capisce che sta accadendo qualcosa e scende per aiutarli. Che cosa è accaduto nel frattempo?
I ragazzi sono stati accerchiati, provocati e aggrediti da una banda di giovani albanesi smaniosi di menare le mani. «Hai una sigaretta?» chiedono al diciottenne, ma è solo un pretesto per attaccare briga. Quando lui risponde “no”, iniziano gli spintoni, poi le botte. Un cazzotto in faccia spacca il naso al maggiore (trenta giorni di prognosi), ma anche il quindicenne viene colpito (8 giorni) e perfino la madre che cerca di fermare il branco (sei giorni). I carabinieri di Bellaria indagano a partire dalle immagini di sorveglianza che confermano la dinamica.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui