Rimini, litigano per la bicicletta: coltellata alla schiena

Un banale litigio per la bicicletta usata in comune. Sarebbe questa, secondo la prima ricostruzione, la causa scatenante dell’aggressione andata in scena ieri pomeriggio in via Marecchia, a San Giuliano. Protagonisti un 29enne nigeriano ferito da un ragazzo di 21 anni originario del Gambia con una coltellata alla schiena. Con conseguenze non particolarmente gravi, la vittima, infatti, una volta scaricata dall’ambulanza al pronto soccorso dell’Infermi, ha imboccato la porta e ha fatto perdere le proprie tracce.

Il fatto

Le 16 erano passate da una quindicina di minuti, quando un testimone dell’aggressione chiama il 112, il numero unico emergenze. Come detto sfondo del ferimento è via Marecchia, zona ieri di competenza dei carabinieri. Quando il primo equipaggio del Nucleo radiomobile della Compagnia guidato dal capitano Enrico Racchini arriva sul posto, trova il ferito sanguinante. Chiamata l’ambulanza vengono diramate le note di ricerca dell’accoltellatore. Di lui si sa con certezza che indossa un giubbotto di colore rosso. Mentre il ferito è in viaggio per l’Infermi, tutte le pattuglie dell’Arma in zona vengono allertate. La caccia al fuggitivo è relativamente breve. Le attenzioni si concentrano nelle zone della stazione e di Borgo Marina. Ed è in questa seconda che le ricerche si concludono. Il feritore quando si accorge di avere alle spalle una Gazzella, si infila in uno dei tanti negozi etnici della zona verso via Roma di via Gambalunga. I carabinieri però lo hanno visto. Si fermano. Entrano nel locale. Non devono impiegare molto per ottenere la sua resa. Basta sventolare lo spauracchio di una scarica elettrica con il taser. Alza le braccia. Si fa perquisire. È pulito. Dell’arma non c’è traccia. Ecco perché mentre è in viaggio verso la caserma di via Carlo Alberto Dalla Chiesa, altri carabinieri ripercorrono a ritroso il percorso che si ipotizza può aver fatto e dove potrebbe essersi disfatto della lama. Il coltellino svizzero, ancora sporco di sangue, viene recuperato sul camminamento dell’invaso del Marecchia ai piedi di porta Galliana. Intanto arriva la notizia della fuga dell’accoltellato; e questo rappresenta una bella notizia per il suo aggressore che verrà solo indagato a piede libero. L’accusa: lesioni personali aggravate.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui