Rimini. Lite in stazione: accoltellato un uomo

Ancora una volta i dintorni della stazione ferroviaria diventano teatro di un episodio sanguinoso, su cui le forze dell’ordine stanno indagando. E’ accaduto nella serata di venerdì, a pochi passi dalla fermata del bus, quella davanti al Burger King in piazzale Cesare Battisti. Stando alle prime ricostruzioni, lì sarebbe nata una lite tra un uomo pesarese di 35 anni e alcune persone non ancora identificate. Uno scontro che sarebbe degenerato in poco tempo e sarebbe nato per questioni legate a sostanze stupefacenti. Dalle parole si è quindi passati ai fatti e uno dei presenti ha estratto un coltello e con un fendente è riuscito a colpire il 35enne pesarese alla spalla. Quest’ultimo, ferito, a quel punto avrebbe cercato di scappare ma inseguito e raggiunto sarebbe stato derubato anche del portafoglio. Solo a quel punto è riuscito a divincolarsi e a guadagnare la fuga, prendendo il treno che lo ha riportato a Pesaro. Una volta in città, è andato a farsi curare al pronto soccorso, ma vedendo che c’era da aspettare è andato via, per poi ripresentarsi con alcuni amici che lo hanno convinto a medicarsi. Per l’uomo, solo pochi giorni di prognosi. La natura della ferita ha fatto però scattare la segnalazione alle forze dell’ordine, che hanno quindi interrogato l’uomo, il quale ha raccontato l’accaduto, facendo così partire ulteriori indagini per risalire agli autori, grazie anche all’aiuto delle telecamere che sono state posizionate in quella porzione di Rimini, considerata “a rischio”.

Il quarto episodio in pochi mesi

Nella zona della stazione negli ultimi mesi c’è stato l’omicidio del 74enne filippino, Galileo Landicho, ucciso in novembre con una coltellata alla gola dal connazionale Antonio Rapisura, per motivi di gelosia. La sera di ferragosto, invece, un 16enne aveva accoltellato un 19enne, sempre a poca distanza dalla fermata di piazzale Cesare Battisti. Due sere dopo, nella stessa zona, erano stati due 18enni turisti ad essere accerchiati da un gruppo di giovani per essere derubati. Anche in quell’occasione era spuntato un coltello e uno dei ragazzi presi di mira era stato ferito ad un braccio, riuscendo a spostarsi all’ultimo ed evitando così un fendente al petto.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui