Rimini. Lisi: “I vaccini anti-Covid si faranno alla Fiera”

“Sarà la Fiera di Rimini ad ospitare il piano vaccinale anti-Covid della popolazione riminese”. E’ la dichiarazione della vice sindaco di Rimini Gloria Lisi che spiega: “Una scelta maturata nel giro di poche ore, alla fine di un percorso serrato, condiviso in tempo reale con Ausl Romagna. La Fiera rappresentava la soluzione ideale, non solo per la logistica, ma anche perché la sola a poter garantire un presidio di lungo periodo. Una volta individuata la nostra priorità, il resto lo ha fatto Ieg (Italian Exhibition Group) che, tramite il Presidente Lorenzo Cagnoni, in tempi record, ha fatto passare solo qualche ora tra la prima telefonata esplorativa al sopralluogo con i tecnici”. “L’obbiettivo a cui stiamo lavorando prosegue Lisi – è quello di essere pronti per la prima tornata di vaccini, dedicata al personale sanitario, già a partire dal 27 dicembre. La struttura, grazie alla disponibilità di Ieg, rimarrà operativa per garantire, con le tempistiche previste dal Governo, le vaccinazioni a tutti i cittadini, a partire dagli ospiti dei centri residenziali per anziani, ai pazienti oncologici, agli over sessanta fino, via via, alla copertura potenziale di tutta la cittadinanza. Negli spazi individuati sarà possibile vaccinare sei persone contemporaneamente. Chi viene vaccinato sarà poi trasferito in osservazione in una sala attigua, permettendo così, a rotazione, la vaccinazione di altre sei persone. Sarà inoltre possibile allestire negli stessi spazi anche due desk amministrativi, che avranno il compito di registrare i cittadini vaccinati”.
“L’invito che ora rivolgo a tutti i cittadini – chiude Lisi – è quello di a rispettare le disposizioni natalizie, per arrivare nelle condizioni più idonee al primo vaccino il 27”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui