Rimini. Le Papere piade e cassoni chiude: “La corsa finisce”

«Con un po’ di tristezza e altrettanta soddisfazione per tutti questi anni meravigliosi, vi annunciamo che il 20 dicembre termineremo la nostra corsa. Tutti i sogni prima o poi finiscono. Grazie a tutti per aver preso parte al nostro sogno, vi porteremo nel cuore». È stato letteralmente un fulmine a ciel sereno il post che Morena Facondini, titolare de “Le papere-Piade e cassoni” di via Boninsegni, ha pubblicato sulla pagina Facebook e sul profilo Instragram del negozio di famiglia poco dopo mezzogiorno di ieri, rilanciando il cartello già comparso sulla vetrina.

Non ha molta voglia, però, di parlare di questo annuncio: «La cosa è ancora troppo calda», commenta al telefono. E attorno a lei nessun’altro si sbottona.

Ma le reazioni che i post hanno suscitato in poche ore mostrano una provincia di Rimini in fermento: più di un migliaio le reazioni (su Facebook predominano le faccine tristi), i commenti e le condivisioni già prima della chiusura serale, fra chi si domanda se sia vero o uno scherzo, chi chiede spiegazioni, e chi tesse le lodi dello staff e dei prodotti, cassoni soprattutto.

«La fine di un’era», commenta senza mezzi termini una ragazza. «Ma come? Ci avete salvato la cena anche ieri sera», le fa eco un’altra. «Mi sa che morirò di fame», aggiunge un ragazzo.

E non mancano i “fan” che intervengono da tutta la regione e anche da oltre confine.

Nell’attesa di scoprire qualche cosa di più, magari attraverso altri post nei prossimi giorni, fra i ricordi di anni di attività spunta una fotografia di una cliente veramente speciale: la ballerina Carla Fracci, servita – così si intuisce dalla didascalia – nel 2018.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui