Rimini, le multe a chi passa col rosso sono 44 al giorno

Rossi ignorati agli incroci, boom di sanzioni: raddoppiate nel giro di due anni. I numeri del reporto 2021 della polizia locale parlano chiaro: anche per l’entrata in servizio nel 2019 di due nuove installazioni in via Regina Margherita e via Chiabrera, le sanzioni rilevate agli incroci semaforici dalle telecamere sono cresciute passando dalle 8.639 del 2019, alle 9.517 del 202, fino alle 16.344 del 2021. Tradotto, nell’ultimo anno si è andati a una media di 44 sanzioni al giorno. L’incrocio più violato resta quello in funzione tra via Regina Margherita e via Catania, con 5.241 violazioni, seguito da quello tra viale Principe Amedeo e via Perseo (4.886).

In generale, però, nel 2021 sono state 107.750 le violazioni al codice della strada, in calo rispetto al 2019, quando furono 114.049. La maggioranza delle rilevazioni (65.732) è stata accertata grazie all’ausilio della strumentazione elettronica come autovelox, vista red semaforici, speed scout. Le violazioni rilevate dagli autovelox fissi sono state 24.313, in calo rispetto al 2019 (meno 5.187). Il maggior numero di infrazioni è stato registrato dall’impianto di via Euterpe (15.422, più 69 rispetto al 2019), mentre calano le violazioni su via Settembrini di fronte all’Ospedale (8.167, meno 5.706 rispetto al 2019). A questi si aggiunge l’impianto su via Tolemaide, ripristinato a marzo 2020 (724 sanzioni).

Le telecamere

Sul fronte della videosorveglianza sono 190 le telecamere installate sul territorio comunale (nel 2020 erano 136), un network di impianti di ultima generazione che controlla i punti nevralgici del territorio, che sarà implementato con 60 nuove telecamere in fase di installazione. Da Viserba a Miramare, dalle aree a monte della statale passando per il centro, la marina e la stazione ferroviaria, sono circa 150 i punti di installazione, individuati svolgendo un’analisi dei luoghi, delle loro caratteristiche e delle criticità. A queste si sommano le 20 telecamere che monitorano in maniera costante i cinque sottopassi ferroviari del territorio.

Lotta alla prostituzione

Nella lotta allo sfruttamento della prostituzione e della tratta di persone il Comune di Rimini da anni si avvale dell’emanazione di apposite ordinanze comunali: nel 2021, tra ordinanze e sanzioni per la violazione del regolamento di polizia urbana, sono state 350 le sanzioni, contro le 281 del 2020 e le 190 del 2019. Altro fenomeno al centro dell’attività della polizia locale è l’abuso di alcolici e il loro consumo sulle aree pubbliche. Così come nel 2020, anche lo scorso anno è stata emanata un’ordinanza sindacale che prevedeva il divieto di vendita di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione e bevande analcoliche in vetro in alcune aree per evitare episodi si assembramento a prevenzione dal contagio da Covid-19. Le sanzioni legate alle ordinanze sono state 27 contro le 49 dell’anno precedente.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui