Rimini le molestie degli Alpini: la prima denuncia ai carabinieri è di una 26enne

Dopo giorni di denunce in Rete, una delle giovani che sarebbe stata oggetto delle molestie a sfondo sessuale di qualche alpino presente per la 93ª Adunata, ne ha presentata una ai carabinieri.
Nel tardo pomeriggio di ieri alla stazione dei carabinieri di via Destra del Porto, accompagnata dall’avvocato e da un’amica, una 26enne riminese ha messo nero su bianco di essere riuscita a sottrarsi ad un tentativo di violenza sessuale. L’episodio, ha raccontato, è avvenuto sabato a cavallo delle 16,30 in piazza Kennedy. Qui tre persone di mezza età con la divisa da alpino, l’avrebbero prima accerchiata e poi “invitata” dopo averle rivolto pesanti apprezzamenti a sfondo sessuale ad appartarsi con loro in una delle tende montate per l’occasione. Uno degli alpini l’avrebbe anche afferrata per un braccio nel tentativo di trascinarla con sé. Presa da cui si è divincolata per poi allontanarsi. L’amica avrebbe in parte confermato il racconto della mancata vittima. Dell’episodio i carabinieri hanno immediatamente informato la Procura della Repubblica.
Tra le cose importanti da accertare prima di qualificare il reato di violenza sessuale, gli investigatori dell’Arma dovranno capire quale tipo di contatto fisico c’è stato effettivamente tra gli aggressori e la ragazza.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui