Rimini, lavori in corso verso il raduno degli Alpini di maggio

Si è svolto questa mattina nella sala della Giunta, un incontro tra i rappresentanti dell’Associazione Nazionale degli Alpini preposti all’organizzazione “Adunata Alpini 2020”, che era stata programmata inizialmente nel 2020, spostata al 2021 e poi rinviata nel maggio 2022. All’incontro erano presenti diversi responsabili e dirigenti del Comune di Rimini, della Polizia Locale e altri i referenti del territorio.
Un evento significativo per il territorio riminese – previsto da giovedì 5 a domenica 8 maggio – per il quale proseguono i preparativi e che nel 2022 segnerà anche l’importate ricorrenza dei 150 anni dalla costituzione del corpo degli Alpini. 
Erano presenti all’incontro Carlo Macalli, presidente dell’Associazione “Adunata Alpini 2020”; Roberto Gnudi, consigliere della “A.A.20202” e presidente della sezione bolognese romagnola;Guglielmo Dotti, della “A.A.20202” e consigliere della sezione bolognese romagnola; e Paolo Piraccini, Capo Gruppo della sezione di Rimini, insieme a diversi responsabili e dirigenti del Comune di Rimini e ad altri referenti del territorio collegato in video call.
Nell’incontro, che rappresenta una tappa importante del percorso organizzativo dell’evento nazionale, è stato discusso fra le altre cose il programma, che si potrà modificare a seconda delle condizioni d’emergenza, della situazione sanitaria e delle indicazioni – in continuo aggiornamento – provenienti dalla Prefettura e dall’AUSL. Durante la riunione sono stati condivisi alcuni aspetti organizzativi strategici e altre informazioni per la logistica e l’occupazione degli spazi pubblici nell’ambito cittadino, oltre anche ad altre decisioni legate alle iniziative, suddivise nei 4 giorni in diverse location e alla sistemazione alberghiera.  Ricordiamo che Il “Comitato d’Onore Adunata Nazionale Alpini 2020”, che si era costituito il 7 dicembre del 2019 a Rimini ha cambiato denominazione passando da “C.O.A. 2020” a “C.O.A. 93^”, Comitato d’Onore della 93^ Adunata, modificando anche la durata che – dopo il rinvio dell’anno passato – è stata prolungata al 31 dicembre 2022.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui