Rimini. Lavora al night e prende il Reddito di cittadinanza: denunciata

RIMINI. Lavorava in un night della Riviera e intanto prendeva il reddito di cittadinanza. La protagonista è una ragazza di Modena e il suo nucleo familiare, ha scoperto la finanza di Rimini, beneficia del reddito di cittadinanza dal maggio del 2019. I militari hanno identificato 13 ballerine in un night del Riminese. Di queste, inquadrate come figuranti di sala, cinque sono risultate in nero, compresa la giovane che prendere il reddito di cittadinanza. La ragazza è stata denunciata (il reato prevede la reclusione da uno a tre anni).

Per il datore di lavoro, invece, è scattata subito la sospensione dell’attività imprenditoriale per aver impiegato manodopera irregolare in misura superiore al 20% del totale dei lavoratori regolarmente assunti e trovati sul posto di lavoro. Tale provvedimento è stato revocato a seguito del pagamento della somma aggiuntiva di 2.000 euro e della regolarizzazione dei lavoratori trovati “in nero”.

La seconda lavoratrice, scoperta dai Finanzieri e dagli Ispettori del Lavoro, è una donna ucraina trovata a lavorare “in nero” in un albergo di Rimini, mentre svolgeva le mansioni di cameriera ai piani, risultata direttamente beneficiaria di reddito di cittadinanza. Anche lei è stata denunciata e nei confronti dell’albergatore è scattata la cosiddetta “la “maxi-sanzione aggravata” pari ad 4.320 euro prevista in caso di impiego di lavoratore “in nero” percettore di Reddito di Cittadinanza.

Per entrambi i casi l’INPS ha provveduto a revocare il beneficio del Reddito di Cittadinanza. Di seguito il video dei controlli.

Commenti

  1. Hanno fatto bene a penalizzare quelle 2 ipocrite che prendevano il reddito di cittadinanza e lavoravano in nero, però andate anche a Napoli o nel sud che ci sono un sacco di persone che prendono il reddito di cittadinanza e lavorano in nero.

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui