Rimini, latitante sorpreso a rubare al supermercato

Ruba birre e vino al supermercato, spintona un vigilante per scappare, ma viene catturato dalla polizia e finisce in carcere. Si è scoperto, tra l’altro, che era ricercato: deve scontare una pena definitiva di otto mesi di reclusione per reingresso illegale nel territorio dello Stato.

L’arrestato è un cittadino marocchino di 33 anni.

Lunedì pomeriggio, 30 agosto, attorno alle 14, assieme a un complice più giovane, è stato sorpreso a rubare nel supermercato Conad di Marina centro.

Alla cassa il nordafricano voleva pagare una sola lattina, ma aveva riempito lo zaino di altre confezioni di birra e anche di vino. Una volta scoperto ha cercato di scappare. Per liberarsi dell’addetto alla sicurezza che gli chiedeva conto della merce non pagata lo ha strattonato, spingendolo via da sé. Nonostante tutto, però, non è andato lontano, grazie all’intervento di una pattuglia della polizia e alla attiva collaborazione di un paio di dipendenti del supermercato. Gli agenti della Volante hanno bloccato anche il presunto complice, anche lui marocchino, 23 anni di età: è stato denunciato a piede libero per il furto in concorso. L’altro nordafricano, invece, accusato di rapina impropria per la reazione violenta e destinatario dell’ordine di carcerazione emesso dal tribunale di Genova, è stato accompagnato alla Casa circondariale di Rimini a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui