Rimini, ladro vende bici rubata sul web, proprietaria lo smaschera

RIMINI. Due giorni dopo aver subito il furto, ha riconosciuto la sua bicicletta: era in vendita su Internet. La donna derubata ha preso appuntamento con il venditore e lo ha fatto arrestare.

Protagonista della vicenda è una signora riminese di 48 anni. La sua bici era sparita dalla rimessa del condominio il 18 febbraio e il 20 febbraio era già al centro di un’inserzione sul web, con tanto di foto. Su suggerimento della polizia la donna si è finta interessata all’acquisto e ha preso un appuntamento con il venditore.

L’incontro è stato fissato per ieri mattina, domenica 21 febbraio, in via Flaminia. Si è presentato un cittadino albanese di 26 anni, pronto a consegnarle la bici in cambio di soldi.

A quel punto, però, sono intervenuti gli agenti. Il giovane ha reagito ed è stato arrestato con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale, oltre che denunciato per ricettazione.

Agli agenti ha dato un indirizzo falso, ma nonostante questo i poliziotti sono risaliti alla sua effettiva abitazione dove c’erano altre tre bici di provenienza sospetta. L’accusato sostiene di averle avute in affidamento dal fratello per metterle in vendita. Gli agenti hanno sequestrato anche delle tronchesi e una catena di bici tranciata.

I cittadini possono prendere visione dei mezzi recuperati andando in questura dalle 8,30 alle 18 (dal lunedì al sabato), portando con sé la denuncia di furto.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui