Rimini. Ladro segnalato dal vicino e catturato dalla polizia

Rimini. Ladro segnalato dal vicino e catturato dalla polizia

RIMINI. Questa volta, la battaglia tra guardie e ladri è stata vinta dalla polizia, intervenuta in forze, con ben tre Volanti, nella zona di via Pascoli dove, alle 2,20 della scorsa notte, un residente di via Tenca aveva visto un’ombra, che stringeva tra le mani una borsa di colore arancione e nero, scavalcare il cancello dell’abitazione del vicino di casa. Mentre due equipaggi del 113 hanno iniziato a setacciare l’area limitrofa, l’ultima pattuglia ha rastrellato la zona mare rintracciando, di li a poco, il ladro, identificato in questura per un 34enne di nazionalità tunisina già arrestato e condannato due volte quest’anno, in un caso per rapina aggravata, e colpito da un ordine di espulsione dall’Italia. Nella disponibilità del cittadino magrebino, oltre alla custodia che conteneva un trapano rubato dall’abitacolo della macchina trovata aperta nel giardino di via Tenca, sono state trovate un paio di scarpe Adidas nuove di zecca, un corredo completo da lavoro, arnesi da scasso e un paio di pantaloni ritirati dalla lavanderia il cui proprietario sarà ricercato partendo dal nome impresso sulla ricevuta. Processato per direttissima con l’accusa di furto aggravato, è stato condannato ad un anno e dieci mesi di reclusione. Nonostante i precedenti ha ottenuto la sospensione condizionale della pena. Questa volta, però, non è stato rilasciato. E’ stato accompagnato in questura e messo a disposizione dell’ufficio Immigrazione e in giornata, sotto scorta, in aereo è stato trasferito al centro di permanenza di Caltanisetta dove, non appena arriverà l’ok dalla Tunisia, verrà rimpatrio sempre sotto scorta della nostra polizia.  L’arresto, sottolineano dalla questura, è da inquadrarsi nel piano di intensificazione dei servizi, mirati a contrastare i reati contro il patrimonio.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *