Rimini, la Giunta approva gli interventi di riqualificazione del Parco del Mare Sud

Sono state approvate, nella seduta della Giunta di ieri pomeriggio, le due delibere relative ai progetti di fattibilità tecnica ed economica per gli interventi di riqualificazione e rigenerazione urbana dei tratti di completamento del Parco del Mare Sud. In particolare, la progettazione riguarda i tratti dalle piazze Pascoli – Gondar (tratto 4 e 5), il lungomare Murri (tratto 6), il lungomare Marebello – Rivazzurra (tratto 7) e il lungomare  Spadazzi – Bolognese (tratto 9).
Dopo gli atti approvati dalla Giunta, si può procedere ora con le procedure di evidenza pubblica per l’affidamento della progettazione definitiva ed esecutiva dei tratti mancanti, una attività nel complesso del valore di 1 milione di euro, finanziata con le risorse ottenute dal Comune di Rimini nell’ambito del programma “Italia City Branding 2020” bandito dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.
La progettazione nell’autunno si concentrerà in primis sui tratti tratti 6 (lungomare Murri), 7 (Marebello-Rivazzurra) e 9 (Spadazzi – Bolognese, Miramare), per i quali è stata già inoltrata dall’amministrazione comunale una richiesta di finanziamento delle opere per 20 milioni di euro al bando statale per la “Rigenerazione Urbana” emanato dal Ministero dell’Interno. Nel contempo sarà avviato anche un percorso di partecipazione e confronto con gli operatori e la cittadinanza per accompagnare la progettazione.
Nel complesso, su tutti i tratti oggetto di progettazione – in continuità con i tratti già realizzati- l’obiettivo è quello di creare un parco urbano integrato con la naturalezza  delle spiagge e del mare, dove sorgano dune di sabbia e  vegetazione, promuovendo la vita all’aria aperta, il benessere e lo sport, attraverso diverse funzioni e attività che aspirano ad estendere l’uso del parco durante tutto  l’anno; nella fascia lato mare si potrà passeggiare su un rivestimento ligneo a ridosso dell’arenile, riqualificato con dune e vegetazione e nuovi accessi a mare, mentre percorso ciclabile e viabilità di servizio saranno separate con percorsi dedicati. La fascia centrale sarà dedicata alle funzioni: dal benessere, allo sport con isole fitness e playgrounds, al relax con sedute e aree verdi, ai giochi per bambini ispirate alla fantasia e all’immaginario di Gianni Rodari, con stazioni immaginarie e giostre, per offrire alle famiglie aree ludiche creative e innovative, integrate con il paesaggio del lungomare.
Le nuove piazze Pascoli e Lagomaggio, di accesso al mare saranno dotate di attrazioni, giochi d’acqua, parchi giochi e pubblici esercizi e saranno realizzate tenendo conto delle proposte avanzate da privati. In piazzale Toscanini lo studio di fattibilità e le progettazioni saranno portati avanti in sinergia con i lavori del Piano di Salvaguardia della Balenazione Ottimizzato. Il Belvedere di piazzale Kennedy sarà infatti di ispirazione sia per gli interventi da realizzare in quest’area, che per i giardinetti di Rivazzurra. Due nuovi belvedere che saranno progettati armonicamente con il contesto circostante, seguendo le linee dell’opera già completata alla fine del tratto 1, con un pontile per poter “passeggiare sull’acqua”.
“Parallelamente a questo straordinario progetto di rigenerazione urbana, che restituisce alle persone ampi spazi verdi e aree per muoversi liberamente a piedi, in bici o per giocare in libertà sul nostro lungomare  – precisa Roberta Frisoni Assessore alla Mobilità – l’amministrazione sta già lavorando per la realizzazione di una serie di parcheggi a supporto della pedonalizzazione, oltre che all’istituzione di servizi innovativi, come lo Shuttlemare, che questa estate sta riscuotendo molto successo. Nell’ambito di una pianificazione più generale della dotazione di sosta, sono già stati richiesti finanziamenti al Ministero dei Trasporti per una serie di parcheggi di interscambio sulla tratta de Metromare (Kennedy, Pascoli, Toscanini, Rivazzurra, Miramare). Stiamo poi ragionando con i privati proprietari dell’area a ridosso della fermata del Metromare Marebello per la realizzazione di un hub di sosta e di servizi. Infine, si sta lavorando per accedere a risorse del PNRR o ad altre opportunità di finanziamenti pubblici, per finanziare ulteriori dotazioni di sosta in struttura in aree libere nella zona di via Mantova e di parcheggi interrati ad esempio nell’area dei giardinetti di Rivazzurra, approfondendo le possibili sinergie con i lavori del PSBO. Un’ampia progettazione che partirà a settembre, in collaborazione anche con i soggetti che avevano già manifestato interesse alla procedura di riqualificazione del lungomare sud e che saranno convocati.”

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui