Notte Rosa, “Trasporti in tilt a Rimini”

Il consigliere comunale di Rimini Mario Erbetta punta il dito contro il piano trasporti della notte Rosa allegando un video di assembramenti sui mezzi pubblici: “Ieri notte e stamattina – si legge in una nota – si è manifestata l’impotenza politica di organizzare un evento come la notte rosa in sicurezza e in particolare il fallimento del piano dei trasporti. Ieri sera in stazione si è realizzato quello che avevo denunciato in Consiglio Comunale: biglietteria chiusa alle 20 (e lo sarà anche stasera), nessuno che dava informazioni, la gente che assaliva gli autisti per avere informazioni, gli autisti che quindi non potevano andare nemmeno in bagno (a pagamento in stazione) attendendo di ripartire, un bagarino indiano che vendeva i biglietti del bus con ricarico e neppure l’ombra dei facilitatori (addetti a dare informazioni) che avrebbero dovuto aiutare l’utenza.
Ma durante la notte le cose sono peggiorate e stamattina alle 5.30 a Piazzale Curiel era un assalto agli autobus che sono stati costretti a partire strapieni non avendo previsto mezzi a sufficienza. Dai video si evince come gli autobus fossero gia al capolinea di Riccione strapieni di ragazzi, stipati l’uno con l’altro senza mascherina, senza fare il biglietto e in totale disprezzo di tutte le normative anticovid. Ma gli autobus non dovevano circolare al massimo con l’80% di capienza?
Perchè Start Romagna ha permesso questo? Perchè Start Romagna non ha previsto un aumento di corse? Perchè non vi erano controlli delle forze dell’ordine per far rispettare le capienze? Insomma chiediamo il green pass ai clienti dei ristoranti per evitare i contagi e permettiamo questi assembramenti sugli autobus senza dire nulla. Se questa è la nostra strategia comunale per combattere il propagarsi del virus abbiamo perso in partenza per l’ennesima volta. La serata di ieri e quella di questa notte porterà inevitabilmente a nuovi enormi contagi e i responsabili saranno il sindaco e la sua giunta con la valigia, che pur di fare la sua ultima Notte Rosa non ha pensato minimamente che la situazione epidemiologica non permetteva un evento del genere e la Start Romagna che per l’ennesima volta non è stata in grado di organizzare un servizio di trasporti pubblico in sicurezza”.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui