Rimini, in maggio arrivano gli Alpini: approvata la bozza di convenzione

È stata approvato ieri dalla Giunta, la bozza di convenzione tra il Comune di Rimini e il ‘Comitato d’Onore Adunata Nazionale Alpini’, in vista della manifestazione nella quale la città di Rimini ospiterà, dal 5 all’8 maggio la “93a Adunata Nazionale degli Alpini Rimini-San Marino”, programmata inizialmente nel 2020, spostata al 2021 e poi rinviata al maggio 2022.
Una convenzione che regola i rapporti tra Comune e Comitato, per lo svolgimento della Adunata Nazionale Alpini, disciplinando le diverse attività previste e tutti gli aspetti connessi alla realizzazione della manifestazione, tra cui l’utilizzo di spazi, aree e alloggi collettivi e l’individuazione di interventi infrastrutturali.
L’accordo, finalizzato al buon esito di una delle manifestazioni più importanti a livello nazionale, prevede oltre alla definizione del programma dell’Adunata, anche tutta l’attività preparatoria, come ad esempio i rapporti istituzionali e la conclusione degli accordi per promuovere e favorire tutte le iniziative previste ed il messaggio d’unione a cui essa è associata. Un impegno indispensabile per tutelare l’immagine dell’Adunata,  portatrice di valori morali come la solidarietà, la fratellanza, l’impegno sociale e il rispetto delle istituzioni.
Un evento significativo per il territorio riminese per il quale proseguono i preparativi, che nel 2022 segnerà anche l’importate ricorrenza dei 150 anni dalla costituzione del corpo degli Alpini. 

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui