Rimini, in bici col cacciavite cerca le auto dei vicini per sfregiarle

Per dare la caccia e danneggiare le macchine dei vicini costretti a parcheggiarle a molti metri da casa, non ha mai esitato a salire in sella alla bicicletta e andare alla ricerca per poi sfregiarle o bucare le gomme con un grosso cacciavite. Con l’accusa di atti persecutori nei confronti dei vicini di casa e danneggiamento aggravato, lunedì i carabinieri della Stazione di Rimini hanno arrestato un 45enne in esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal Gip Manuel Bianchi. A chiedere il provvedimento restrittivo nei confronti dell’uomo già indagato per episodi analoghi avvenuti in centro storico, il sostituto procuratore Annadomenica Gallucci. Per il Pm, infatti, visti i molteplici obiettivi dello stalker – ovvero tutti gli inquilini della palazzina dove anche lui vive dopo essere stato “cacciato” da un altro condominio dove aveva messo in in atto le stesse tecniche persecutorie – non sarebbe stato possibile imporre come misura cautelare il semplice divieto di avvicinamento alle vittime. Anche gli arresti domiciliari non gli avrebbero impedito di urlare ai quattro venti le sue ripetute minacce di morte.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui