Rimini. In arrivo i cani baywatch per aiutare i salvataggi

Dotare anche la Riviera Romagnola di “baywatch a quattro zampe” per ampliare e arricchire il servizio di salvamento sulla spiaggia: quello che da tre anni era il sogno del presidente delle Unità cinofile da soccorso Romagna Davide Faggi sta prendendo finalmente forma e si concretizzerà a partire dalla prossima stagione estiva grazie alla collaborazione con il Consorzio operatori balneari Confesercenti presieduto da Fabrizio Pagliarani.

Bagnasciuga arrivano i nostri

«Come associazione siamo operativi dal 2000 nel settore della Protezione civile, abbiamo una quarantina di soci e da una decina d’anni ci occupiamo di tutte le ricerche dispersi sul territorio con cinque cani brevettati dalla Regione Emilia Romagna e tre con il man training: da qualche anno cercavamo di istituire un vero corso per unità cinofile da salvataggio in acqua e finalmente ci siamo. Organizzato da Training dog Asd e riconosciuto dalla Federazione italiana nuoto, prevede un percorso formativo completo dall’educazione a terra alle tecniche di salvataggio in acqua e l’obiettivo è addestrare i cani e le persone cosiddette “conduttori” per il soccorso in mare come già accade ad esempio in Toscana, in Veneto, nel Triestino. Unità che affianchino e non sostituiscano i salvataggi e siano pronte a intervenire al fianco dell’operatore con pattino in caso di emergenza» spiega Faggi, rivelando: «Quando lo abbiamo proposto al Consorzio operatori balneari Confesercenti abbiamo trovato subito una grande sensibilità in materia e siamo pronti a partire».

«L’intenzione è potenziare l’attuale e già eccellente servizio di salvataggio con una nuova opzione, che sarà un plus per la sicurezza del bagnante. In altre parti d’Italia c’è già e funziona, qui abbiamo visto solo qualche presentazione ed è tempo di aprire una scuola vera e propria che fornirà a tutto il territorio nuove opportunità» conferma lo stesso Pagliarani.

Pratica a terra e in mare

«Il corso sarà tenuto da Nicola Carrara, due volte Campione del Mondo Iro, istruttore per la formazione delle unità cinofile nonché alla guida insieme al socio Luca Migliavacca della X-Plorer Academy di Grosseto, che ha sede anche a Bergamo sua città d’origine. La presentazione, con test e prove pratiche in acqua e a terra, è in programma nel fine settimana del 15-16 ottobre mentre l’addestramento a terra vero è proprio verrà svolto una volta a settimana a partire da gennaio al Campo di addestramento di via Carpinello a Santa Giustina. Sulla sponda sinistra del fiume Marecchia» entra poi nel merito ancora Faggi: «Un week end al mese sarà invece dedicato alle prove pratiche in mare, che si terranno nella zona del Bagno 26 il 21-22 gennaio, il 18-19 febbraio, il 18-19 marzo, il 22-23 aprile e il 20-21 maggio del prossimo anno. Con i tempi studiati per poter sostenere l’esame per il brevetto ed essere operativi appunti dalla prossima estate. L’esperienza è aperta a tutti coloro che sono già in possesso del brevetto FIN (Mare Interno Piscina) e vogliono ottenere l’estensione diventando Unità Cinofila FIN. Chi ancora non ce l’abbia, potrà svolgere il corso durante l’altro, mentre per chi è in possesso di brevetti di salvamento non FIN si faranno percorsi personalizzati che garantiranno comunque l’operatività».

Per tutte le informazioni si può contattare Davide al 331-1577920 o scrivere una mail a trainingdogrimini@gmail.com.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui