Rimini, l’imprenditore Corbelli in carcere: deve scontare 4 anni

L’imprenditore di origine santarcangiolese Giorgio Corbelli, già patron di Telemarket ed ex presidente del Napoli calcio, è stato arrestato e trasferito in carcere. Deve scontare un residuo pena per l’ultimo di una serie di guai giudiziari: è stata infatti confermata in Cassazione ed è quindi diventata definitiva una condanna inflitta dal tribunale di Milano per il crac di Finarte, società della quale Corbelli è stato presidente del consiglio di amministrazione fino al 2011.

I particolari sul Corriere Romagna in edicola

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui