Rimini, immigrato blocca un borseggiatore dentro al bus e lo fa arrestare

Rimini, immigrato blocca un borseggiatore dentro al bus e lo fa arrestare

RIMINI. Un cittadino marocchino ha bloccato un borseggiatore all’interno dell’autobus per impedirgli di scappare e ha ingaggiato con lui una colluttazione fino all’arrivo dei carabinieri. In manette è finito un cittadino romeno di 27 anni, senza fissa dimora, già noto alle forze dell’ordine. L’episodio si è verificato nel bus della linea 11, statisticamente il più frequentato dai ladri pronti di approfittare dell’affollamento per ripulire i passeggeri dei loro portafogli.

Lunedì, verso le 11.50, in prossimità della fermata 14 nella zona di piazza Marvelli, il romeno, approfittando della confusione creata dall’elevato numero di passeggeri a bordo, senza farsi notare ha infilato una mano nella borsetta di una 55enne di origine ucraina, residente a Rimini, e si è impossessato del portafogli. La figlia della vittima, minorenne, si è accorta della mossa e ha indicato il borseggiatore. Il romeno, vistosi scoperto, ha lasciato cadere il portafogli a terra e ha cercato di scappare. Il cittadino marocchino, che era a sua volta a bordo dell’11, lo ha bloccato e ha ingaggiato con lui una colluttazione.

All’apertura delle porte sono intervenuti i carabinieri che hanno arrestato il romeno. Ieri mattina il giovane, dopo avere trascorso la notte in cella di sicurezza, è comparso davanti al giudice che ha convalidato il provvedimento. Difeso dall’avvocato Massimiliano Orrù, è stato processato con rito abbreviato e condannato a un anno e quattro mesi. Potendo usufruire della sospensione condizionale della pena, il borseggiatore è tornato in libertà.

Argomenti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *