Rimini, il nuovo belvedere di Torre Pedrera pronto entro febbraio

Aree giochi, palestre a cielo aperto, belvedere sul mare: da nord a sud di Rimini sono molteplici gli interventi di riqualificazione diffusa, passando per le zone più interne in fase di completamento o pronti a partire.  

“Lavori – commentano gli assessori ai lavori pubblici Mattia Morolli e alla pianificazione e cura del verde pubblico Anna Montini – destinati a migliorare e implementare la dotazione di servizi nei quartieri a favore dei cittadini e delle famiglie, coniugando l’attenzione alla riqualificazione e alla trasformazione urbana alla volontà di offrire luoghi sempre più funzionali e soprattutto belli da vivere e da condividere”.   

Belvedere a Torre Pedrera

Sarà pronto per la fine di febbraio il nuovo belvedere di Torre Pedrera, risultato dell’intervento di riqualificazione urbana e ambientale dell’accesso al circolo velico. Un’opera integrata per filosofia, linee, materiali al complessivo progetto del Parco del Mare che ha trasformato il waterfront del comparto nord e che riconsegnerà a cittadini e turisti uno spazio più verde grazie alle nuove aree a prato e più illuminato, attraverso i nuovi punti luce installati. Già visibile infine la rosa dei venti in resina decorata che caratterizza la pavimentazione.   

Verso il completamento anche la palestra a cielo aperto che si integra con il nuovo belvedere e che è complementare all’area giochi per bambini già presente. 

Sempre solco degli interventi mirati a valorizzare l’identità e la storia dei luoghi, in primavera partiranno i lavori per la sistemazione della fontana di Viserba: dopo aver ottenuto il parere favorevole della Soprintendenza, si procederà alla riqualificazione della fontana che dà le spalle al mare, all’altezza dell’incrocio tra via Dati e via Roma, con il completamento previsto entro l’inizio dell’estate.  

Si sono completati invece nei giorni scorsi i lavori di messa in sicurezza dell’intersezione stradale tra via Verenin Grazia e via Lotti a Viserbella attraverso la realizzazione di due nuove rotatorie, di una zona protetta per pedoni e ciclisti e l’attivazione di una nuova fermata dell’autobus della linea 8. 

Previsti per l’inizio del mese prossimo i lavori di demolizione dell’ex sede della scuola primaria Montessori, tra via Marecchiese e via Codazzi. In quello spazio nascerà il nuovo asilo nido Girotondo, una delle opere di edilizia scolastica finanziate attraverso le risorse del Pnrr (2,9 milioni). Con la ricostruzione e ampliamento della struttura si potranno accogliere fino a 84 bambini.  

Sono invece inseriti negli investimenti mirati alla manutenzione straordinaria del verde per il primo semestre 2023 – pari complessivamente a 200mila euro – i lavori di riqualificazione dello spazio dedicato all’attività fisica nei giardinetti “Artemisia Gentileschi” di Rivazzurra,  in corrispondenza dei bagni 128-124. L’intervento ha consentito la sostituzione delle attrezzature per calisthenic, che nel 2014 erano state donate da un privato (l’imprenditore Yuri Scarpellini, allora titolare della società Happyness), per quello che fu una delle prime sperimentazioni di strutture sportive e per il wellness en plein air.  

Completata anche la riqualificazione dell’area giochi di via Baracca (nella zona di via Caduti di Marzabotto), mentre è in fase di ultimazione la sistemazione di quella presente del parco Mariotti (zona via Pascoli).   

Via Baracca

Nel secondo semestre, tra i vari interventi previsti e finanziati per 130mila euro dal piano di manutenzione straordinaria del verde pubblico, anche la riqualificazione dell’area giochi di presente al borgo dei ciliegi di Vergiano e la realizzazione dello sgambatoio per cani a Corpolò (via Zaccagnini).  

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui