Rimini, il Comune assume 32 nuovi agenti di Polizia Locale

Con la prima variazione al bilancio di previsione 2021-2023, discussa questa mattina dalla V Commissione consigliare, l’Amministrazione Comunale di Rimini dà seguito ad uno dei principali impegni assunti in avvio di mandato amministrativo, dando copertura alle oltre trenta nuove assunzioni che entro la primavera andranno a implementare l’organico del Corpo della Polizia Locale. Un intervento che l’Amministrazione ha deciso di rendere subito operativo e che trova la copertura economica nella manovra illustrata questa mattina ai consiglieri dall’assessore al Bilancio Juri Magrini, che vede tra le maggiori entrate in parte corrente l’IMU versata in prededuzione dal fallimento DAMA in relazione all’ex questura di via Ugo Bassi, per 818mila euro. Tra le maggiori entrate in parte corrente si segnala la prima assegnazione del Fondo di solidarietà comunale, ufficializzata dal Ministero dell’interno il 19 gennaio scorso, e che ha destinato al Comune di Rimini ulteriori 256.438 euro.   

Alle maggiori entrate messe a bilancio si affianca un efficientamento della spesa applicato sulle prossime tre annualità, che consentono di garantire l’equilibrio del bilancio dell’Ente senza andare a interferire con la programmazione delle attività e degli interventi dei diversi settori già programmati per il 2022.  

Nella manovra infine si dà seguito agli obblighi previsti dalla Legge di Bilancio del 2022 dando conto del trasferimento statale per l’adeguamento delle indennità di funzione dei sindaci e degli amministratori locali. A tal proposito, ha ricordato l’assessore Magrini, l’amministrazione comunale ha scelto di non procedere al raddoppio dell’indennità, così come facoltativamente previsto dalla legge nazionale già per l’anno in corso, optando esclusivamente per l’obbligatorio adeguamento statale, dilazionato nel triennio 2022-2024.  La manovra prevede inoltre le risorse a copertura delle spese per il trasporto pubblico locale e per l’attuazione del Piano occupazionale 2022 – 2024 in corso di approvazione da parte della Giunta.  

“Attraverso questa prima manovra di bilancio diamo attuazione ad un impegno che ci siamo presi con la città e che abbiamo voluto adottare già ad inizio mandato – spiega l’assessore al Bilancio Juri Magrini – andando ad irrobustire la pianta organica della Polizia Locale con 32 agenti, che garantiranno un apporto fondamentale per potenziare il presidio e le diverse attività di controllo della città. 

La commissione di questa mattina però è stata l’occasione per condividere con i consiglieri anche la preoccupazione per le prospettive di famiglie, commercianti, artigiani e imprenditori, in considerazione della complicata fase economica oggi aggravata dai rincari delle bollette legate ai consumi di acqua, luce, gas, aumenti che già si fanno sentire. Come Amministrazione stiamo lavorando per elaborare misure straordinarie di supporto alle imprese che condivideremo con il Consiglio, ma è necessario che ci sia un’assunzione di responsabilità collettiva e che tutti contribuiscano a rendere meno gravoso l’impatto di questo aumento vertiginoso di costi. 

Per queste ragioni come Comune di Rimini, condividendo le sollecitazioni che arrivano da Bologna, chiederemo un confronto alle aziende di servizi operative sul territorio, a partire da Hera, per capire quali azioni e interventi adottare per cercare di agevolare le famiglie e le nostre imprese in questa fase. Con ​l’auspicio – conclude Magrini – che nel frattempo il Governo si faccia seriamente carico del tema, che rischia di congelare ogni tentativo di ripartenza”.   

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui