Rimini, i giovani e la città che “Sarà”

Come nome hanno scelto un verbo al futuro: “Sarà”. Sono in gran parte giovani, nati per mettere insieme idee, competenze, passioni. Il loro è uno sguardo proiettato al futuro, ai prossimi dieci anni. Perché? “Il domani della nostra città riguarda tutti”. Il battesimo è stato “celebrato” questa mattina in fondo alla “palata” del porto. Presidente è Moreno Maresi, vice è Michele Lari, segretario Greta Ioli. Cosa faranno? Sondaggi, iniziative pubbliche dove mettere a confronto opinioni diverse, laboratori di approfondimento. Ovviamente non è solo un caso che l’associazione nasca alla vigilia della tornata elettorale del 2021. “Qua non c’è l’idea che qualcuno si candidi – spiega subito Maresi -. Però questi ragazzi hanno messo su il tentativo di impegnarsi per il territorio”. Si potrebbe anche dire: Rimini, “Sarà” perché ti amo.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui