RIMINI. Le risorse stanziate dal governo per sostenere il settore fieristico sono insufficienti. Lo afferma il sindaco Andrea Gnassi alla vigilia di un incontro la prossima settimana con il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e il sindaco di Bologna, Virginio Merola, per fare il punto sulla situazione. “Il Covid è piombato sul mercato fieristico mondiale con la forza e gli effetti di un gigantesco meteorite – afferma Gnassi -. Prendo atto che, a tutt’oggi, ufficialmente, il governo ha destinato all’intero settore nazionale fieristico un fondo complessivo, e sottolineo complessivo, di 63 milioni per compensare le perdite avute finora. Lo giudichiamo del tutto insufficiente”.Allo stesso tempo Gnassi chiede di accelerare sulla strada delle fusioni fra Bologna e Rimini. “Proprio il Covid mette ancora più in evidenza le ragioni industriali dell’integrazione tra queste due realtà”.

Argomenti:

fiere

gnassi

governo

rimini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *