Rimini. Gli rubano il portafogli e lo fanno azzannare dal cane

Un portiere di notte è stato rapinato e fatto azzannare da un cane. Nella notte tra martedì e mercoledì a uno dei dipendenti di un hotel di Marina centro è stato sottratto il portafoglio, venendo poi aggredito dal pastore tedesco di un uomo e una donna che stavano facendo pagamenti con la sua carta di credito.

È accaduto alle prime ore del mattino di mercoledì, quando, poco dopo le due, approfittando di un momento di assenza del portiere, due malviventi si sono infiltrati nella hall dell’hotel Villa Rosa riviera, afferrando il portafoglio che custodiva nella sua postazione, per poi darsela a gambe. Grazie alle notifiche del suo smartphone, il portiere si è reso conto che qualcuno stava effettuando delle transazioni con le sue carte, proprio nella tabaccheria Pruccoli, di fronte all’hotel. Istintivamente ha attraversato la strada, dirigendosi verso la coppia che armeggiava davanti allo sportello automatico della tabaccheria.

I due, un uomo e una donna che teneva al guinzaglio il pastore tedesco, non hanno apprezzato la sua interruzione. L’uomo ha iniziato subito a spintonarlo in modo vigoroso, mentre la donna ha iniziato ad aizzargli contro il cane. «Dai, dai, azzanna» diceva all’animale, spronando la sua aggressività, sfogata sulle braccia del portiere, azzannate più volte, provocandogli profonde ferite.

Ma il dipendente dell’hotel non si è perso d’animo. Nonostante l’uomo continuasse a spintonarlo e il cane lo mordesse, cercava di respingere i malviventi e chiamava aiuto a gran voce. A poca distanza da lì, un cameriere del ristorante Da Lucio ha sentito le sue grida e senza esitazione si è lanciato in suo soccorso, riuscendo anche a bloccare l’aggressore.

La donna con il cane, invece, ha approfittato del corpo a corpo in corso ed è riuscita a scappare.

L’arrivo della polizia di Stato ha concluso la vicenda: il rapinatore bloccato dal cameriere (risultato essere un uomo di 46 anni ben noto alle forze dell’ordine) è stato accompagnato in questura e arrestato, mentre il portiere di notte ha ricevuto una prognosi di sette giorni per le ferite causate dai morsi del cane. Oggi il malvivente comparirà davanti al giudice per l’udienza di convalida e risponderà alle domande del pm Davide Ercolani.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui