Rimini, fuggono dal ristorante senza pagare: una ragazza di 20 anni li insegue e li fa acciuffare

Clienti fuggono senza pagare il conto e parte l’inseguimento. È stato un giovedì sera senz’altro particolare quello di Chiara, 20 anni, intervenuta prontamente per aiutare a raggiungere i “fuggitivi”. Si tratta di due clienti di un noto locale di Marina centro, che, racconta Chiara, dopo aver consumato la cena si sono allontanati con delle banali scuse senza pagare il conto. «Erano circa le 20.30 quando, passando in auto in via Principe Amedeo – spiega Chiara -, ho visto un uomo che correva e un cuoco che lo inseguiva. Poco più avanti c’era una ragazza, che mi sembrava avere circa la mia età, che si sbracciava cercando di attirare l’attenzione». A quel punto la decisione che ha portato, poi, all’inseguimento. «Ho visto due che correvano, quindi mi sembrava che ci fosse stato un furto. Soprattutto mi sembrava che la ragazza avesse bisogno di una mano – continua la 20enne -. Mentre la facevo salire in auto, quello che scappava ha raggiunto un altro uomo, che era andato a prendere la macchina, e se ne sono andati. Così ho caricato sulla mia auto anche il cuoco e abbiamo iniziato a seguirli». Allertando nel frattempo anche la polizia. «Abbiamo fatto il 112 con il mio cellulare, perché il cuoco e l’altra ragazza per correre dietro agli altri non avevano portato con sé né il telefono, né documenti o portafogli» aggiunge. Dalla macchina di Chiara, il trio ha tenuto sempre d’occhio l’altra automobile, attraversando «prima via Coletti, poi loro prima del fiume hanno girato verso monte e sono andati verso Viserba sulla statale». Solo a quel punto, probabilmente, «si sono accorti di essere seguiti – commenta la ragazza-, ma poco dopo è arrivata anche la polizia e naturalmente abbiamo lasciato fare tutto a loro», con il breve inseguimento che si è concluso nei pressi di via Portogallo. Così si è chiusa anche la strana serata di Chiara. «Ho lasciato il mio nome e tutti i miei dati agli agenti – conclude -, e ora al ristorante hanno detto che mi aspettano per una bella cena».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui