Rimini, fiori su muri e panchine: un omaggio a chi cerca l’amore

Se questa mattina, camminando per le vie di Rimini, troverete dei fiori “appesi” su muri o panchine, non abbiate timori: raccoglieteli. Soprattutto se siete single o se ieri, nel giorno degli innamorati, nessuno ha pensato a voi. Si chiama “flower flash” ed è un’opera nata dalla mente di Jessica Angelini, giovane flower designer riminese. «Ho pensato di fare un regalo a tutte quelle persone che come me sono in attesa dell’amore. Tutte quelle persone che ieri, a San Valentino, non hanno ricevuto nessun gesto romantico. In un mondo pieno di cose brutte, un po’ di gentilezza, di bellezza credo faccia solo che bene. Quindi questi fiori sono per chi dentro di sé coltiva questa voglia d’amore e raccogliendoli farà parte integrante dell’opera».
Trentacinque anni, una vita piena di interessi, dalla fotografia, all’erboristeria passando per l’alta moda, Jessica si è incamminata su questa nuova strada quasi per caso. «Un pomeriggio leggendo una rivista mi sono imbattuta in un articolo dove si parlava di Thierry Boutemy, un floral designer di Bruxelles richiestissimo dalla moda, dal cinema e per eventi privati. Ricordo che rimasi molto colpita tanto da mettere da parte quella pagina. Poi, nell’estate 2017, dopo essermi licenziata dal lavoro che stavo svolgendo, mi è tornato alla mente proprio quell’articolo e in quel momento è stato come se tutti i puntini che formavano la mia vita, all’improvviso si unissero indicandomi la strada da seguire. Ho iniziato a leggere libri, a sfogliare decine e decine di pagine Internet, ho studiato, ho cercato finché un giorno ho partecipato a un workshop a Modena. Lì è stata un’altra folgorazione, mi sono convinta ancora di più che quella era la mia strada. Ho saputo che a Bologna c’era un corso di flower e così mi sono iscritta e all’improvviso tutto ha preso vita».
I primi matrimoni, le prime installazioni, le prime opere da flower designer. Milano, Napoli, Firenze in poco tempo Jessica si è ritagliata una piccola nicchia in questo mondo. «Sono molto felice di quella che è la mia vita in questo momento. Come sono felice dell’idea di questo flower flash che nasce, in realtà, da lontano. Più precisamente da New York. Sono stata nella Grande Mela per un po’ di tempo e lì ho scoperto Lewis Miller, un artista straordinario che ha abbellito con le sue opere ricche di fiori, le transenne dei cantieri. Così, dopo aver lavorato di recente a un grosso evento che mi ha lasciato in eredità molti fiori, ho pensato, grazie anche all’appoggio di tanti amici, a regalare un po’ di bellezza alla mia Rimini e perché no, a riscaldare il cuore di qualche anima alla ricerca dell’amore perduto o mai trovato».

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui