Rimini. Ferragosto: stop alla musica alle 2 tranne che in disco

RIMINI. Ferragosto. Musica spenta alle 2 ad eccezione delle discoteche. È questa la richiesta formulata ieri mattina dal prefetto Giuseppe Forlenza ai rappresentanti dei Comuni riminesi della costa. La richiesta alle Amministrazioni di un’ordinanza identica per tutti da emettere per il ponte dal 12 al 16 agosto, è stata presentata durante la riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica svoltasi in Prefettura. Se accettata sarà questa la vera grande novità del Ferragosto 2022: il 15, infatti, è una delle serate al pari del Capodanno e della Notte rosa in cui i Comuni da sempre concedono una deroga sull’orario di spegnimento della musica. Ovviamente questa ordinanza non toccherebbe i templi storici della notte, ovvero le discoteche. Il prefetto ha chiesto anche uniformità per l’ordinanza che limita la vendita di qualsiasi tipo di bevanda in vetro: orari diversi renderebbero vana la prevenzione, invogliando a transumanze pericolose da una località all’altra.

La strategia

In attesa delle decisioni dei Comuni sulle richieste del prefetto, il Comitato di ieri che ha visto seduti attorno al tavolo oltre al Questore, ai comandanti provinciali dei Carabinieri, della Guardia di finanza i responsabili di Polizia stradale, di Polizia ferroviaria, Reparto operativo aeronavale delle Fiamme gialle, Capitaneria di porto, Vigili del fuoco, concessionarie Anas e Autostrade, ha messo i punti fermi sul fronte sicurezza. Avuta certezza che Roma ha confermato l’arrivo di un ulteriori rinforzi, le divise sul territorio hanno predisposto con un grande sforzo un ulteriore potenziamento dei servizi. Questura e Carabinieri, per esempio, affiancheranno alle Volanti e alle Gazzelle gli equipaggi dei Reparti prevenzione crimine (i Sio per l’Arma). Tra l’altro il comando provinciale dei Carabinieri dal 14 agosto potrà contare su 15 nuovi effettivi (due marescialli e 13 militari). Reparti mobili della Polizia e Battaglioni dell’Arma garantiranno l’ordine pubblico nelle diverse manifestazioni in programma. Deciso il potenziamento anche del personale in sala operativa. Massimo lo sforzo che verrà profuso della Polizia stradale: una ventina le pattuglie schierate. La Polizia ferroviaria sarà invece in grado di garantire in quei quattro giorni la copertura di h24 non solo alla stazione di Rimini, che vedrà potenziata anche la presenza di pattuglie dell’Esercito del piano “Strade sicure”, ma anche alla stazione di Riccione. Decisa anche l’intensificazione dei servizi da parte del Roan delle Fiamme gialle e della Guardia costiere. Il comando dei Vigili del fuoco ha predisposto un piano ad hoc per fronteggiare qualsiasi emergenza. Ovviamente un ruolo tutt’altro che secondario lo avranno anche le Polizie locali. Già organizzato il potenziamenti dei servizi sanitari e dei trasporti.

Commenti

Lascia un commento

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui