Due anni e 4 mesi di reclusione. Sequestro di un milione e 200 mila euro. È la sentenza con cui la Prima sezione della Corte d’Appello di Bologna ha ribaltato la sentenza d’assoluzione di Mario Formica, l’imprenditore riminese al centro di alcune importanti inchieste della guardia di finanza, sfociate in due processi.

I particolari sul Corriere Romagna in edicola

Argomenti:

evasione fiscale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *