RIMINI. E’ morto Mauro Gardenghi, storico esponente della Confartigianato. Aveva 74 anni. Per 40 anni segretario provinciale dell’associazione, nel 2017 era stato nominato per un anno delegato alla presidenza. “Sono della famiglia della Confartigianato da 44 anni – disse quella volta – e quando pensavo che questa esperienza stesse volgendo al termine, la richiesta unanime mi ha fatto provare emozione e gratitudine”.

Il ricordo del sindaco Andrea Gnassi. “L’amministrazione comunale di Rimini esprime il suo profondo cordoglio per la scomparsa di Mauro Gardenghi. Uno dei protagonisti della vita economica e imprenditoriale in città e in provincia dal dopoguerra a oggi. Di Mauro ricordiamo questo: il suo incredibile attaccamento al lavoro, la sua passione per portare avanti le ragioni degli imprenditori non come forza cooperativa ma con l’esatta convinzione che il fare impresa contribuisse in maniera fondamentale al creare lavoro e benessere, alla crescita e alla coesione del tessuto sociale della comunità. Lo dimostrano anche i suoi anni di impegno in prima linea strutture come la Fiera di Rimini, nate per fare da volano al sistema territoriale intero, e non solo a una sua parte. Dal punto di vista personale, Mauro Gardenghi era una persona piena di interessi, curioso, aperto alle novità, capace di intuire prima di altri l’evoluzione di un settore economico o le potenzialità del protagonismo nel dibattito cittadino attraverso l’utilizzo dei media. Crediamo che il miglior modo di ricordare e onorare Mauro Gardenghi sia portare avanti la sua idea e cioè che il fare impresa in maniera corretta e trasparente sia uno dei modi più alti e nobili di contribuire al benessere della società”.

Argomenti:

CONFARTIGIANATO

gardenghi

lutto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *